News

Parla il commissario di Trieste, Mario Sommariva

Caso D’Agostino, danno enorme

di Redazione Port News

«Siamo molto preoccupati per la reputazione del nostro sistema all’estero», il neo commissario straordinario dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Adriatico Orientale, Mario Sommariva, commenta così la situazione di disagio in cui si è venuto a trovare il porto triestino a pochi giorni dalla decisione dell’Anac di destituire Zeno D’Agostino dall’incarico di presidente dell’AdSP.

Presenziando ieri il Comitato di Gestione, a cui è stata sottoposta l’approvazione del rendiconto generale per il 2019, Sommariva ha sottolineato che è difficile spiegare ai partner stranieri cosa è successo al vertice della Port Authority: «Non c’è un danno di immagine solo di una persona, ma di una città, di un porto, di una comunità, di un Paese. Un danno enorme che potrebbe avere conseguenze pesanti sulla società e sull’economia, se il problema non si risolve tempestivamente».

Se non ci fosse stato questo problema, che pesa come un macigno sul percorso di sviluppo intrapreso dal porto triestino, Sommariva avrebbe potuto festeggiare, ieri, l’approvazione di un bilancio contabile più che buono e che presenta un avanzo di  amministrazione di 9,9 milioni di euro e un patrimonio netto non vincolato supera i 120 milioni di euro.

Torna su