News

Cagliari torna sul mercato

CICT: concessione revocata

di Redazione Port News

Il Comitato di Gestione dell’Autorità di Sistema del Mare di Sardegna ha revocato la licenza d’impresa alla Cagliari International Container Terminal e, di conseguenza, ha deliberato la decadenza dalla concessione della quale la CICT era titolare dal 1997.

Si chiude, quindi, un capitolo difficile per il sistema del Transhipment sardo, i cui traffici gestiti dal terminalista, negli ultimi quattro anni, sono crollati fino all’azzeramento.

Una dinamica, questa, che ha fatto scattare la revoca – già prevista nella seduta del Comitato di Gestione del 1 luglio, e rinviata su richiesta del MIT nell’ultimo tentativo di accordo con la società – per mancato, nonché reiterato, rispetto degli impegni assunti nel programma operativo della CICT.

Contestualmente, i 400 mila metri quadri di piazzali, per un totale di 900 mila di aree portuali disponibili, gli oltre 1500 metri di banchine con fondali di 16 metri – per un potenziale di movimentazione contenitori pari a 1,3 milioni di Teu all’anno – ritorneranno sul mercato internazionale.

«Non è stata sicuramente una scelta facile quella del Comitato di Gestione – spiega il numero uno dell’AdSP sarda – ma si tratta comunque di un atto dovuto e conseguente a una reiterata inottemperanza al programma operativo quadriennale 2017-2020 redatto dallo stesso terminalista e da noi accettato. La revoca non sarà fine a se stessa, ma già da oggi ci attiveremo con l’obiettivo preciso di risollevare le sorti del traffico container nell’Isola».

Torna su