News

Tre misure per rilanciare il settore

Confetra: salviamo la logistica

di Redazione Port News

Ridurre il cuneo fiscale del 40% per i prossimi 20 mesi, incassare subito tramite la Cassa Depositi e Prestiti il 50% delle fatture inevase senza oneri, costituire un Fondo nazionale per ristorare le imprese che possano dimostrare un gap di fatturato tra il periodo dell’emergenza e del lockdown 2020 rispetto allo stesso periodo del 2019.

Sono queste le tre proposte presentate dalla Confederazione Generale dei Trasporti e della Logistica al Governo e contenute in un documento di dettaglio confezionato nei giorni scorsi.

«Si tratta di un “pacchetto” di misure che necessita di coperture per circa 9 miliardi», ha detto il Presidente di Confetra, Guido Nicolini, che ha sottolineato: «È chiaro che tutto ciò ha un senso se il Governo, come ci auguriamo, vorrà davvero mettere a punto una politica urgente per la ripresa come quella evocata nei giorni scorsi da Draghi. Un altro Provvedimento da 25 miliardi di euro invece, buono solo per prorogare di un ulteriore mese le scadenze fiscali e poco altro, significherebbe in larga misura condannarci a chiudere battenti nel giro di poche settimane».

 

Torna su