News

Espansionismo commerciale

I cinesi si comprano un porto in Perù

di Redazione Port News

COSCO Shipping Ports ha siglato un accordo con la compagnia mineraria peruviana Volcan Compañía Minera per comprare il 60% del capitale della Terminales Portuarios Chancay (TPCH), società integralmente controllata dall’azienda sudamericana che costruirà e gestirà un nuovo porto multipurpose situato a 80 chilometri a nord di Lima.

La quota sarà acquisita da COSCO Shipping Ports attraverso la filiale COSCO Shipping Ports (Chancay) Ltd. per 225 milioni di dollari, con un pagamento iniziale di 56 milioni di dollari, mentre Volcan manterrà la proprietà del rimanente 40%.

Dall’Autoridad Portuaria Nacional de Perù spiegano che il nuovo porto verrà realizzato a tappe con un investimento complessivo programmato di 3 miliardi di dollari. La prima fase di costruzione  entrerà nel vivo nel 2022, riguarderà un’area di 141 ettari con un investimento di 1,3 miliardi di dollari e prevede la realizzazione di quattro banchine: due multipurpose per il traffico di rinfuse, merci convenzionali e rotabili; altre due dedicate al traffico dei container della capacità annua di un milione di TEU.

«Si tratta del primo investimento in Sud America da parte di una compagnia cinese» ha detto il chairman di COSCO Shipping Xu Lirong. «Questo accordo ci permetterà di fare del Chancay Terminal un hub di riferimento in America Latina e un gateway port di rilievo nell’Oceano Pacifico».

 

Torna su