News

Nasce colosso nella cantieristica navale

Pechino, ok alla fusione tra CSSC e CSIC

di Redazione Port News

China State Shipbuilding Corporation (CSSC) e China Shipbuilding Industry Corporation (CSIC) potranno fondersi e dare vita al più importante gruppo navalmeccanico cinese.

A dare il via libera definitivo è la State-Owned Supervision and Administration Commission of the State-Council, cui è affidato il controllo e la supervisione delle imprese di proprietà dello Stato. In un comunicato stampa pubblicato nei giorni scorsi, Pechino ha infatti dichiarato che le due compagnie potranno procedere alla creazione della China Shipbuilding Group Co., un colosso da 141,5 miliardi di fatturato.

Presidente e vice-presidente della Newco saranno rispettivamente Lei Fanpei e Yang Jincheng, entrambi ai vertici della CSSC. Mentre il ruolo di direttore esecutivo è stato attribuito al n.1 di CSIC, Wu Yongjie.

La società di ricerca Clarksons ha dichiarato che unendo i loro rispettivi orderbook, le due società arriveranno a coprire circa il 15% delle consegne navali effettuate a livello mondiale.

Torna su