News

Avviso agli operatori

Darsena Europa, il futuro è adesso

di Redazione Port News

Sulla Darsena Europa non si torna indietro, anzi non sono più ammessi temporeggiamenti. È questo il messaggio che il presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale, Stefano Corsini, fa pervenire agli operatori, attraverso un comunicato stampa in cui annuncia a chi di dovere che è quasi scaduto il tempo per presentare le proposte per la realizzazione del nuovo terminal container del porto di Livorno.

Si chiuderà, infatti, il 30 Novembre la finestra temporale che hanno a disposizione i soggetti privati per presentare un progetto completo di tutti gli elementi a garanzia di cui all’art. 183 del Codice degli Appalti. A quella data, l’AdSP inserirà l’opera nella programmazione triennale e procederà autonomamente.

Il presidente dell’Autorità Portuale di Livorno e Piombino traccia quindi un recinto per tenere viva l’opera di espansione a mare dello scalo labronico e chiede agli operatori di rimboccarsi le maniche: «Con la progettazione delle opere pubbliche ben avviata, è ora arrivato il tempo di dedicarsi alla realizzazione del terminal container. L’Autorità di Sistema è pronta a prendere le redini dell’iniziativa», ha dichiarato Cosini.

L’AdSP ha inoltre comunicato che entro metà novembre il raggruppamento temporaneo di impresa composto da F&m Ingegneria, Haskoning-Dhv Nederland, Hs Marine, e G&t consegnerà il progetto preliminare per la progettazione delle opere di difesa e dei dragaggi relative alla DE. Il documento verrà presentato alla stampa e alla cittadinanza nei giorni successivi.

Anche le indagini geognostiche, geofisiche e ambientali dell’area risultano in stato avanzato di completamento: dopo le operazioni di bonifica bellica, è stata effettuata la quasi totalità dei carotaggi previsti. Risultano comunque completate tutte le indagini necessarie alla progettazione della Fase 1 della Darsena Europa.

Viene infine annunciato che sono in stato di avanzato sviluppo le attività tecniche e scientifiche in collaborazione con ISPRA e ARPAT finalizzate alla procedura di deperimetrazione del SIN a mare del porto di Livorno. Tale deperimetrazione consentirà all’AdSP di fare riferimento alle nuove normative semplificate sui dragaggi e sulla movimentazione dei sedimenti marini di cui al DM 173 del 15 luglio 2016.

Torna su