News

Tavolo tecnico a Firenze

Darsena Europa, Rossi fa il punto

di Redazione

«Siamo in una fase in cui la realizzazione delle nuove opere si sta per concretizzare. Tra venti giorni al massimo saremo in grado di sapere se le aziende che hanno avuto il pre-incarico per i rispettivi appalti potranno cominciare a lavorare. L’obiettivo è avviare al più presto gli interventi per la Piattaforma Europa, il nuovo grande sbocco a mare del porto di Livorno».

Ad affermarlo è stato il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, che ieri ha coordinato i lavori del tavolo tecnico sull’avanzamento dei lavori del progetto di espansione a mare col quale il porto di Livorno conta di superare gli attuali limiti infrastrutturali e offrire nuovi spazi allo sviluppo del traffico container e dei rotabili.

Nell’incontro si è parlato dell’iter del progetto: sono stati affidati i preincarichi tanto per i sondaggi dei fondali quanto per la progettazione delle opere marittime. Dopo la dichiarazione di inizio attività si darà inizio alla definitiva progettazione per poi mettere mano alla realizzazione del terminal contenitori.

I riflettori non sono stati puntati solo sulla Darsena Europa. Nell’incontro uno spazio non meno importante ha avuto l’aggiornamento sullo stato dell’arte dei lavori relativi al nodo ferroviario di Piombino, alla linea da Collesalvetti a Pisa e a quella per l’Appennino via Prato e Bologna.

Uno scavalco ferroviario collegherà l’Interporto Verspucci di Guasticce, alle porte di Livorno, con lo scalo marittimo e in prospettiva con la nuova darsena Europa. I lavori partiranno a breve.

Questa opera consentirà di migliorare l’efficienza della movimentazione delle merci tra porto e interporto riducendo i tempi ed i costi logistici.

 

Torna su