News

Coronavirus e traffici

DFDS pronta a tagliare 650 posti di lavoro

di Redazione

Il ferry operator danese DFDS è intenzionato a tagliare 650 posti di lavoro a causa della severa contrazione della domanda di trasporto innescata dalla crisi pandemica.

Ad annunciarlo la stessa compagnia in una nota stampa: i tagli ai costi del personale permetteranno all’azienda di risparmiare 37 milioni di dollari. Il Covid-19 ha messo sotto pressione il trade dei traghetti un po’ in tutta Europa, tanto che diversi operatori si sono rivolti al Governo per chiedere prestiti o aiuti a causa dell’azzeramento dei margini di guadagno nel traffico dei passeggeri.

DFDS gestisce una flotta di 70 navi Ro/Ro e Ro/pax  utilizzate nel Mar Baltico, nel Mediterraneo e nei Mari del Nord. A marzo la società ha sospeso due servizi e sospeso gli obiettivi finanziari previsti per il 2020.

Torna su