News

Cambio degli equipaggi

Ever Given, sbarcati tre marinai

di Redazione Port News

Quattro settimane dopo essersi incagliata nel Canale di Suez, dove era rimasta bloccata per sei giorni, la Ever Given, oggi ancorata nel Grande Lago Amaro e posta sotto sequestro dalle autorità egiziane, saluta tre dei suoi 25 marinai indiani.

La notizia è stata data dal manager della nave, Bernhard Schulte Shipmanagement (BSS): i marittimi a bordo stanno tutti bene e al sicuro, ma tre di loro non hanno concluso il contratto che li legava alla nave.

“La nostra priorità rimane la sicurezza e il benessere del nostro equipaggio” ha dichiarato il ceo di BSS, Ian Beverdige. “Siamo in contatto costante con i marinari e con le loro famiglie, offrendo tutto il necessario supporto”.

“Speriamo che la nave possa presto riprendere il viaggio – ha continuato Beveridge – nel frattempo, non possiamo che essere incredibilmente orgogliosi del nostro comandante e dell’equipaggio, che hanno continuato a svolgere i propri compiti con grande professionalità e in modo conforme ai più alti standard qualitativi”

L’equipaggio continuerà ad occuparsi delle programmata attività di manutenzione della nave fino a che non si sarà sbloccata la situazione.  La Suez Canal Authority ha chiesto al proprietario della Ever Given, la giapponese Shoei Kisen Kaisha Ltd, 916 milioni di dollari a titolo di risarcimento per i danni provocati nel Canale.

Le discussioni sul risarcimento dipendono dall’esito delle indagini avviate dalle autorità competenti e volte ad accertare le responsabilità. La nave è quindi sotto sequestro, non così i marinai, che sono liberi di andarsene quando vogliono. Quel che si sa è che altri due seafarer erano stati sbarcati la scorsa settimana e sostituiti con altri due marittimi.