News

Nuove tendenze

GNL: esportazioni USA a picco

di Redazione

Le cancellazioni di spedizioni via mare di GNL proveniente dagli Stati Uniti aumenteranno in modo esponenziale nei prossimi mesi. Con il prezzo del gas che in Europa pare lanciato verso valori negativi a causa della crisi economica innescata dal Coronavirus, molti buyer hanno infatti deciso di revocare l’ordine dei carichi di GNL americano.

Secondo S&P Global Platts, sono 45 i carichi in spedizione a luglio già cancellati dai clienti, circa il doppio di quelli disdetti nel mese precedente.

Con i depositi europei di gas in via di saturazione a causa delle scorte accumulate durante gli ultimi anni, il mercato del gas naturale liquefatto sta patendo un eccesso di offerta che ha un impatto diretto sui prezzi europei: per la prima volta dagli ultimi dieci anni gli accordi di off-take strappati ai produttori ubicati nel Vecchio Continente sono risultati più vantaggiosi dei contratti fatti con gli omologhi americani.

Il crollo delle esportazioni di GNL dagli Stati Uniti appare insomma scontato, e aumenterà in modo drammatico sia ad agosto che a settembre.

Tags:
Torna su