News

Le previsioni dell'IEA

GNL, un’occhiata al futuro

di Redazione Port News

Di qui a vent’anni le esportazioni via mare di Gas Naturale Liquefatto aumenteranno dell’80%. La ferlice previsione è dell’International Energy Agency (IEA), il cui direttore esecutivo, Paul Simons, è recentemente intervenuto alla Conferenza mondiale sul Gas in corso di svolgimento nel porto australiano di Brisbane e organizzata dall’Australian Petroleum Production & Exploration Association (APPEA).

Secondo Simons, l’Australia, il Qatar e gli Stati Uniti d’America hanno le risorse e le infrastrutture per rifornire il mondo di gas naturale liquefatto per decenni. Entro il 2040 i tre paesi arriveranno a rappresentare da soli la metà della produzione mondiale del combustibile green.

A trainare il mercato del GNL è la maggiore attenzione all’ambiente e il passaggio progressivo dal carbone al gas. Intanto, nel 2018 la domanda energetica mondiale è aumentata del 2,3%, una quota importante della quale è stata assorbita proprio dal gas naturale.

Tags:
Torna su