News

L'analisi di Fitch Ratings

Grandi alleanze al canto del cigno

di Redazione Port News

Il consolidamento nel settore del trasporto containerizzato è destinato a esaurirsi. Parola dell’agenzia di rating londinese, Fitch Ratings, che predice l’inizio di una nuova stagione per il settore, con maggiori integrazioni verticali e flussi di cassa più stabili conseguiti grazie a un controllo più capillare della logistica di terra.

Nel suo rapporto Fitch precisa come oggi le prime sei compagnie marittime al mondo rappresentino il 70% del mercato: le acquisizioni continueranno ma non avranno le stesse dimensioni di quelle assunte in passato, per un semplice motivo: alleanze ancora più ampie di quelle attuali non riuscirebbero più a contenere i costi e a ridurre i debiti.

Questo è uno dei motivi per cui  i grandi player stanno gradualmente diversificando la propria attività, diventando società logistiche integrate e terminalisti con servizi ramificati, come dimostrano ad esempio l’acquisizione di CEVA da parte del gruppo armatoriale francese CMA CGM e la trasformazione in società di logistica dei container integrata del gruppo armatoriale danese A.P. Møller-Mærsk.

Per l’agenzia di rating il mercato della logistica rimane altamente competitivo e frammentato: perché queste strategie di integrazione verticale abbiano successo a lungo termine sono necessarie velocità di adattamento e una capacità di creare attività agili e flessibili grazie alla crescita dell’e-commerce.

Torna su