News

Nuova quotazione in borsa

Hyundai Heavy punta sul green

di Redazione

HYUNDAI Heavy Industries Co scalda i motori nella Borsa di Seoul e si prepara a quotarsi con un direct listing.

I ricavati della quotazione, del valore di 905 milioni di dollari, serviranno allo shipbuilder per finanziare la costruzione di nuove unità navali eco-sostenibili, sempre più richieste da quando l’IMO ha imposto al settore l’obbligo di ridurre la “carbon intensity” del 40% entro il 2030 e di tagliare le emissioni di gas a effetto serra di almeno il 50% entro il 2050.

La raccolta fondi da parte dello shipbuilder sudcoreano trova la propria giustificazione nella nuova strategia di decarbonizzazione annunciata recentemente da Seul.

Lo scorso mese lo Stato sudcoreano ha svelato un piano decennale da 960 miliardi di won volto all’abbattimento dell’inquinamento nel settore dello shipping e alla diffusione di nuove tecnologie finalizzate al graduale ma progressivo ammodernamento di oltre 500 navi, non più compliant con la nuova regolamentazione sulle emissioni. Seul intende diventare carbon neutral entro il 2050.

Torna su