News

Via della Seta

Alleanza operativa con CCCC

di Redazione Port News

Sabato scorso, nel quadro degli accordi siglati a Roma fra la Repubblica Italiana e la Repubblica Popolare Cinese, l’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale e l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale hanno siglato le previste intese commerciali con la China Communication Construction Company (CCCC), società controllata dal governo di Pechino, nonché principale azienda nazionale di progettazione e costruzione di infrastrutture.

L’Adsp di Trieste e Monfacolne ha sottolineato di aver formalizzato un accordo chiave per lo sviluppo delle infrastrutture ferroviarie collocate nella regione portuale del Mare Adriatico Orientale.

«Il nostro impegno è quellodi supportare le esportazioni in Cina e nel Far East delle nostre PMI, che non hanno le dimensioni idonee ad affrontare questo tipo di investimenti» ha affermato il presidente dell’Adsp, Zeno D’Agostino, che ha aggiunto: «L’Autorità di Sistema si mette a disposizione delle imprese italiane per sviluppare in Cina piattaforme logistiche e portuali che permettano al Made in Italy di raggiungere i flussi commerciali verso questo grande mercato in espansione».

L’Adsp ligure e la China Communication Construction Company hanno invece sottoscritto un Accordo di collaborazione con la finalità di cooperare all’attuazione del Programma Straordinario di investimenti urgenti per la ripresa e lo sviluppo del porto di Genova e delle relative infrastrutture di accessibilità previsto dal decreto legge “Genova” n. 109 del 2018.

Il Programma predisposto dall’Autorità di sistema portuale è stato adottato il 16 gennaio scorso dal Commissario Straordinario per la Ricostruzione di Genova, Marco Bucci, e raccoglie gli interventi da realizzarsi entro il 2021 per rilanciare e sviluppare le attività del porto di Genova, tra i quali il progetto della nuova diga, una delle due iniziative italiane inserite fra i progetti strategici della EU-China Connectivity Platform, tavolo di confronto fra UE e Cina volto a rafforzare le connessioni di trasporto tra Europa ed Asia, mettendo a sistema la rete trans europea di trasporto TEN-T e la Belt and Road Initiative.

L’obiettivo ultimo dell’Accordo è rafforzare la competitività e le ricadute economiche positive sul sistema portuale di Genova e Savona che opera al servizio dell’economia de Nord Italia, offrendo servizi in grado di soddisfare le esigenze del mercato internazionale.

 

Torna su