News

Giornata storica per Genova

Il Ponte Morandi non esiste più

di Redazione Port News

È stato abbattuto alle 9.37 il Ponte Morandi. La dinamite e il plastico collocati su piloni e stralli delle pile 10 e 11 hanno fatto collassare la struttura ancora in piedi dopo il disastro dell’agosto 2018 che aveva fatto 43 vittime.

Per agevolare i lavori, è stata disposta un’evacuazione di massa, che ha visto coinvolti 3.400 abitanti di Genova. Oltre al sindaco di Genova e al Governatore della Liguria, rispettivamente Marco Bucci e Giovanni Toti, hanno assistito al crollo il Ministro dell’Interno, Matteo Salvini, il  Ministro dello Sviluppo Economico, Luigi Di Maio e il Ministro della Difesa, Elisabetta Trenta.

«Il ponte Morandi da oggi è un ricordo, con l’implosione il cantiere entra nel suo vivo, da domani si vedrà la trave sul primo pilastro del nuovo ponte di cui stiamo gettando le fondamenta», ha dichiarato Toti, che ha aggiunto: «oggi è veramente una straordinaria giornata per Genova, ma anche una straordinaria giornata per la Liguria, una straordinaria giornata per l’Italia. Abbiamo rispettato tutte le promesse fino all’ultima, abbiamo collaborato tra istituzioni nonostante le diverse sensibilità, c’è stato un lavoro straordinario».

Torna su