News

Crociere e dintorni

A Olbia si progetta il futuro

di Redazione Port News

Attrarre una o più proposte progettuali di partenariato pubblico-privato sulla gestione della Stazione Marittima di Olbia e rilanciare così lo scalo sardo in uno dei business di punta della Sardegna, le crociere.

Sono queste le motivazioni che hanno spinto l’AdSP del Mar di Sardegna a pubblicare nei giorni scorsi un avviso esplorativo di sollecitazione al mercato per la presentazione di proposte di finanza di progetto.

Come spiegato dal numero uno della locale Autorità di Sistema, Massimo Deiana, l’iniziativa punta a ridisegnare il layout dello scalo olbiese su due macro obiettivi:  mettere il passeggero al centro della gestione di servizi portuali moderni, a dimensione internazionale, e proiettare il porto verso una nuova dinamica, che preveda maggior ordine nell’utilizzo degli spazi, una più efficace gestione della sicurezza e della rapidità dei flussi di traffico, a beneficio anche degli operatori portuali.

Tra tutte le progettualità che perverranno all’AdSP entro il 9 settembre prossimo, una sola verrà selezionata sulla base dei criteri qualitativi indicati nell’avviso. Il canone di disponibilità annuale posto a base di gara, che sarà a carico dell’ente verso il nuovo concessionario, è pari a poco più di 1,9 milioni di euro.

Decisivi, nella scelta del proponente, saranno l’attenzione prestata alla qualità e innovazione dei servizi offerti e degli investimenti proposti.

La migliore proposta di finanza di progetto, una volta approvata, verrà messa a gara, ai sensi del codice dei contratti pubblici (art. 183, comma 15 e 16), per il definitivo affidamento e assentimento in concessione (20 anni).

Il nuovo gestore dovrà occuparsi, tra le altre cose, dei servizi di interesse generale ai passeggeri, dei parcheggi di auto, rimorchi e semirimorchi; ma anche del supporto all’autotrasporto e agli utenti del settore commerciale, nonché dell’esecuzione dei lavori necessari alla riqualificazione e alla gestione economico-finanziaria dello stesso terminal passeggeri.

Tags:
Torna su