News

Il porto di Québec punta sui container

di Redazione Port News

L’Autorità Portuale del Québec ha siglato un accordo con Hutchinson Ports e la Compagnia Ferroviaria nordamericana Canadian National Railway (CN) per realizzare e gestire un nuovo terminal container.

L’infrastruttura disterà 1300 km dall’Oceano Atlantico e consentirà al porto del Québec di diventare un importante gateway per il transito della merce lungo il corridoio dei Great Lakes.

«Il progetto ha tutte le carte in regola per avere successo – ha dichiarato il managing director di Hutchinson Eric IP -, il terminal potrà infatti contare sulle facilities di un porto intermodale ed efficiente e sorgerà in una posizione strategica rispetto ai mercati dell’US Midwest».

Soddisfatto anche il presidente della Québec Port Authority, Mario Girard, che ha messo l’accento sull’importanza strategica dell’accordo con Hutchinson e CN: «La nuova sinergia tra questi operatori e il porto permetterà al fiume di San Lorenzo (ovvero, la via di accesso dello scalo canadese all’Oceano Atltantico ndr) di acquisire nuovo traffico e maggiore competitività».

Il nuovo container sorgerà in un’area di circa 17 ettari e avrà a disposizione 610 metri lineari di banchina e una profondità di 16 metri. Il progetto, che avrà sull’indotto ricadute per 500 milioni di dollari, e una media di 1267 nuovi posti di lavoro ogni anno, ha un costo di 775 milioni di dollari e sarà finanziato in parte dalla Port Authority in parte dagli altri due partner dell’accordo.

Torna su