News

I dati di Blue Alpha Capital

Import in calo nei porti statunitensi

di Redazione Port News

A giugno i porti statunitensi hanno importato 1,5 milioni di TEU, registrando una diminuzione del 10,2% rispetto allo stesso mese dell’anno scorso.

A certificarlo è la consultancy firm Blue Alpha Capital nel suo ultimo report mensile. Il più grande porto container americano, Los Angeles, ha importato 369.189 TEU, riportando un declino del 6,8% rispetto ai valori del 2019 mentre il vicino scalo di Long Beach ha scaricato 300.714 contenitori da venti piedi (-9,8%).

In generale, i porti della west coast hanno visto le importazioni contrarsi dell’8,3% a giugno (854.202 TEU). Un risultato, quest’ultimo, migliore di quello fatto registrare dagli scali portuali della costa atlantica, il cui import è calato complessivamente del 12,5%, a 677.895 TEU. I porti peggiori? Quelli di Charleston (-18,9%) e Houston (-17,4%).

Torna su