News

I contraccolpi del Covid-19

Italia: persi 5,5 mln di crocieristi

di Redazione

L’industria crocieristica italiana è sempre più esposta ai contraccolpi della crisi pandemica. Secondo il numero uno di Cemar, Sergio Senesi, sino ad oggi sono stati persi 5,5 milioni di passeggeri e 2.227 toccate.

La situazione è peggiorata a causa delle ultime disdette arrivate nei giorni scorsi da compagnie di peso.

Il gruppo Norwegian Cruise Line per esempio, ha comunicato che le operazioni non riprenderanno fino al 31 luglio. Annunci simili sono stati dati da Windstar e Silversea.

Torna su