News

Ambiente

La Cina punta sempre di più sul GNL

di Redazione Port News

La provincia cinese di Guangdong ha recentemente annunciato la conversione al GNL delle 1500 navi che oggi transitano lungo i propri fiumi.

E’ stato infatti firmato nei giorni scorsi un “cooperation framework agreement” con due China State Shipbuiliding Corp e China National Offshore Oil Corp non solo per modificare i propulsori delle unità navali ma anche per costruire 19 stazioni di LNG. Entrambi gli obiettivi dovranno essere raggiunti entro il 2025.

La provincia costiera della Cina sudorientale ha una flotta di 6000 navi che trasporta merce lungo le vie d’acque interne.

Il progetto consentirà di rimpiazzare il consumo annuale di 390 mila tonnellate di carburante con una una domanda di 400 mila tonnellate di GNL e di ridurre le emissioni di NOx  e particolato rispettivamente del 12,6 e 19,5%.

Tags:
Torna su