News

News dal Giappone

Le navi? Andranno a batteria

di Redazione Port News

Il Giappone si prepara a lanciare la prima nave cisterna a batteria della storia. Il modello debutterà a marzo del 2022 e monterà due motori a elica azimutali da 300 kW alimentati da una batteria agli ioni di litio in grado di sprigionare una potenza da 3500 KW.

Il progetto è stato lanciato da Mitsui Osk LinesAsahi Tanker, Mitsubishi Corporation ed Exeno Yamamizu Corp. Le quattro compagnie di navigazione giapponesi fanno parte dell’E5 Consortium, composto anche dalla società  petrolifera Idemitsu Kosan, dal gruppo assicurativo privato Tokio Marine & Nichido e dalla più grande compagnia elettrica del Giappone, Tokyo Electric Power Company.

L’obiettivo del Consortium è quello di definire nuovi standard qualitativi in ordine all’abbattimento delle emissioni di zolfo nell’aria. I pilastri su cui si regge questa collaborazione sono 5 (da qui il nome): elettrificazione; ambiente; evoluzione; efficienza ed economia. In particolare, i sette partner mirano a sviluppare un sistema di trasporto cabotiero in Giappone basato sull’utilizzo di navi elettriche.

La tanker giapponese, la prima delle due in via di costruzione, avrà una larghezza di 60 metri e una lunghezza di 10, e verrà usata per trasportare carburanti tradizionali nelle acque della baia di Tokio. Una seconda unità navale verrà ultimata a marzo del 2023.

Torna su