News

Innovazione e ambiente

Le navi di K-Line vanno a vento

di Redazione Port News

Minimizzare il consumo di carburante installando sulla prua delle navi una vela gigantesca.

Questo l’obiettivo dell’accordo di durata ventennale siglato pochi giorni fa dalla compagnia giapponese K-Line con Airseas, start-up del gigante dell’industria aeronautica Airbus.

L’enorme spinnaker entrerà in servizio nel 2021: nella fase sperimentale, la tecnologia che sfrutta la forza del vento verrà infatti montata sulla prua di una capesize impiegata lungo le rotte tra il Giappone e l’Australia.

La Seawing sarà completamente automatizzata: posizionata a prua della nave, e conservata in un box di 10 metri quadrati, verrà issata a un altezza di 150 metri da un albero telescopico di 35 metri.

A regime, il big carrier nipponico prevede di montare la vela su altre 50 unità navali. L’obiettivo è ridurre le emissioni di CO2 di oltre il 20%.

Torna su