News

Le previsioni di Jefferies

Liquid bulk, il mercato è in salute

di Redazione

Fondamentali positivi e valori più che buoni grazie a un orderbook che si mantiene su livelli bassissimi e a una crescita modesta della flotta complessiva sia per il 2020 che per il 2021.

Potrebbe essere descritta in questo modo la situazione in cui si trova oggi il mercato delle navi tanker. A certificarlo è la banca statunitense di investimenti Jefferies, che mette in evidenza come per quest’anno e per il prossimo sia prevista una crescita netta delle petroliere rispettivamente del 3,7 e 2%.

Andamento simile viene registrato per le navi cisterna che trasportano prodotti derivati (product tanker), con una previsione di crescita della flotta pari al 3,3% nel 2020 e all’1,9% nel 2021.

Le rate medie per il noleggio delle navi impiegate in entrambe i settori hanno raggiunto quest’anno i valori più alti dagli ultimi sei anni, ma potrebbero calare l’anno successivo. Secondo le previsioni fornite da Jefferies, il nolo con cui viaggiano le navi Sueamax (160.000 dwt) raggiungerà su base annuale il valore medio di 45.000 dollari al giorno, mentre le very large crude carrier (VLCC) arriveranno a viaggiare a un nolo medio di 67.500 dollari giornalieri. Nel 2021 i valori caleranno per entrambe le tipologie di navi, attestandosi rispettivamente a 35.000 dollari/d e a 50.000 dollari/d.

L’outlook rimane di fatto positivo. Il mercato in contango ha in un certo senso dominato la scena per quasi tutto il periodo covid, consentendo ai tanker owner di totalizzare ampi margini di guadagno grazie alla forte domanda di navi per lo stoccaggio di greggio.

Ora che il floating storage pare aver rallentato la propria corsa, a stimolare ulteriormente la ripresa economica sarà il grado di tenuta dei singoli paesi: quanto prima le economie regionali riusciranno a riprendersi dalla crisi pandemica, e quanto più velocemente riusciranno a destoccare le giacenze di petrolio immagazzinate a terra, tanto prima saranno in grado di dare un nuovo stimolo alla domanda.