Livorno Port Center - Otto iole Moby Dick
News

Sport e tradizioni remiere

Moby Dick al Museo delle Imbarcazioni

di Redazione

Usato dagli Scarronzoni livornesi all’inizio della loro carriera per gli allenamenti e le competizioni che avrebbero portato l’equipaggio alle Olimpiadi del 1936, da questa mattina l’Otto iole “Moby Dick” – barca a remi da competizione realizzata negli anni Trenta – entra a far parte dell’”Esposizione delle imbarcazioni storiche” e va ad arricchire il parco navi del Livorno Port Center, struttura didattico-museale gestita dall’AdSP del Mar Tirreno Settentrionale.

Insieme al gozzo “Teresa”, al navicello “Pilade” e al rimorchiatore “Marzocco” si candida così a diventare un’attrazione per i cittadini e turisti che si apprestano ad affollare le strade di Livorno durante la rassegna Effetto Venezia 2018.

Nel corso della cerimonia di consegna dell’imbarcazione Paolo Pescia, figlio e nipote di due storici vogatori del “Moby Dick”, ha ricordato come l’imbarcazione fosse stata abbandonata a seguito del naufragio subìto nel 1940, quando si rovesciò su un fianco nei pressi delle secche di Vada. «È stato il maestro d’ascia Luciano Gavazzi, in visita alla Società Canottieri di Orbetello, a riconoscere il relitto abbandonato, a riportarlo a Rosignano e a dargli nuova vita restaurandolo» ha spiegato soddisfatto.

Nel corso della piccola cerimonia Gabriele Gargiulo, dirigente a Scali Rosciano del servizio Promozione e Comunicazione, ha giustamente definito il Livorno Port Center un valore aggiunto per tutta la città: «Da diversi anni la nostra AdSP sta sviluppando un percorso di integrazione tra città e scalo marittimo, riassegnando ai mestieri del porto e agli sport remieri lo spazio che meritano di avere nell’immaginario collettivo».

Gli ha fatto eco l’Assessore comunale alla Cultura Francesco Belais: «La tradizione storica degli Scarronzoni è presente alla grande in questa edizione di Effetto Venezia e ringrazio l’AdSP per il suo fondamentale apporto in questa operazione di tutela della memoria cittadina».

Torna su