News

Guida autonoma

Navi smart, via alla sperimentazione

di Redazione

SAMSUNG Heavy Industries è pronta a testare un sistema prototipale di navigazione a guida autonoma a bordo di una nave da 3.640 tonnellate di stazza.

La nave, operata dalla Mokpo National Maritime University, verrà usata per coprire brevi rotte, per lo più tra Mokpo e Jeju. I test partiranno ad agosto e sono il frutto dell’accordo tra SHI e la stessa Università sudcoreana. L’obiettivo è quello di commercializzare la nuova tecnologia nel 2022.

Il Sistema è stato già applicato con successo a bordo un rimorchiatore da 300 tonnellate, ad ottobre del 2020, ma è la prima volta che viene testato su di una nave di queste dimensioni, come ha affermato Hohyun Jeong, executive vice president del team Engineering Operations di SHI.

“In questa fase di transizione – ha detto – è veramente significativo che SHI sia diventata il primo operatore a sviluppare e testare questi sistemi su di una nave di grandi dimensioni”.

L’industria marittima sta da tempo implementando i propri sforzi per arrivare a sviluppare le cosiddette navi smart. Ad Agosto del 2020 è stato inaugurato un network, chiamato MASSPorts, tra diverse istituzioni e autorità portuali di Cina, Danimarca, Finlandia, Giappone, Olanda, Norvegia, Corea del Sud e Singapore. L’iniziativa ha come obiettivo quello di definire standard specifici per l’utilizzo della Guida Autonoma.

Torna su