News

Emergenza Coronavirus

Onorato: stiamo soffrendo

di Redazione Port News

«Stiamo soffrendo: la prima nostra fonte di reddito, il traffico passeggeri, è stata praticamente azzerata», Vincenzo Onorato commenta così su Facebook la situazione particolarmente delicata che sta vivendo in questi giorni la compagnia di navigazione Moby, di cui è presidente.

«In 62 anni di vita, non ho mai trascorso un solo giorno senza combattere. Da ormai molti mesi insieme combattiamo l’assalto dei fondi speculativi che volevano farci a pezzi per meri interessi economici. Abbiamo affrontato gli attacchi di una concorrenza sempre più determinata a distruggere la nostra realtà sui mari», ha concluso l’armatore riferendosi alle difficoltà finanziarie del gruppo.

Solo pochi giorni fa  la società aveva comunicato alla Borsa di Lussemburgo di non essere riuscita a rimborsare la cedola del prestito obbligazionario da 300 milioni in scadenza nel 2023.

L’obbligazione era stata emessa dallo stesso gruppo Onorato per acquistare la flotta Tirrenia. «Il periodo di tolleranza applicabile al mancato pagamento degli interessi e al pagamento degli ammortamenti è scaduto, e di conseguenza si è verificato un evento di inadempimento in relazione alle obbligazioni e al contratto per le strutture senior» ha scritto Moby in una nota inviata alla Borsa di Lussemburgo.

Nonostante le attuali difficili circostanze, la società ha comunicato di essere  «attivamente impegnata in discussioni in corso un gruppo ad hoc di titolari delle obbligazioni».

Torna su