News

Sondaggio sui presidenti delle Port Authorities

Porti inglesi impreparati alla Brexit

di Redazione Port News

I porti inglesi? Otto su dieci sono impreparati ad affrontare la Brexit. Sono questi in sintesi i dati che arrivano da un sondaggio statistico condotto dall’agenzia di ricerca Odgers Berndtson su un campione di oltre 100 presidenti di Port Authorities.

I risultati dell’indagine risultano allarmanti in quanto soltanto il 16% degli intervistati ha dichiarato di avere «significant or practical plans» per quello che succederà dopo il 29 marzo. Il restante campione è diviso tra chi ha affermato di aver “fatto qualcosa a riguardo” e chi invece non ha fatto proprio nulla. Il 59% degli intervistati ritiene comunque che la Brexit avrà un impatto negativo sull’economia marittima nazionale e territoriale.

Non tutti hanno però apprezzato il report, a cominciare da Tim Morris, ceo della UK Major Ports Group, organizzazione che rappresenta i 40 principali porti commerciali del Paese: «Il sondaggio non riflette l’andamento delle discussioni che facciamo all’interno della nostra organizzazione. Potrei citarvi decine di presidenti che da tempo hanno preso le necessarie contromisure per affrontare la Brexit» ha dichiarato.

Torna su