News

Il rapporto dell'UNCTAD

Rallentano i traffici marittimi

di Redazione Port News

Rallenta il traffico marittimo internazionale di merci. Il 2019 si chiuderà infatti con una crescita su base annua pari al 2,6%, di poco inferiore a quella fatta registrare nel 2018 (+2,7%), e 0,4 punti percentuali in meno rispetto alla media storica annua del +3%.

L’analisi è dell’UNCTAD, la Conferenza delle Nazioni Unite sul Commercio e lo Sviluppo, ed è contenuta nella sua Review of Maritime Transport 2019, presentata ieri a Hong Kong.

Il +4,1% fatto registrare nel 2017 sembra insomma un lontano ricordo: nel proprio rapporto l’Unctad ha spiegato che l’indebolimento della crescita è dovuto a diversi fattori, tra cui un indebolimento del sistema commerciale multilaterale e un crescente protezionismo. L’inasprimento delle tensioni commerciali tra gli USA e la Cina e le crescenti preoccupazioni destate dalla Brexit senza accordi hanno sicuramente inciso sul rendimento generale del traffico marittimo internazionale.

Nonostante il traffico marittimo internazionale di merci sia cresciuto a un ritmo medio inferiore alle attese, nel documento si stimano però nei prossimi anni sviluppi positivi in tutti i segmenti del traffico via mare, principalmente nei carichi containerizzati, nel settore delle rinfuse solide e del gas. Da qui al 2024 il trend di crescita annuo dovrebbe attestarsi attorno al 3,4%.

Torna su