News

Linea dura degli armatori danesi

La Corea del Sud falsa la concorrenza

di Redazione

Linea dura degli armatori danesi contro la decisione di Seul di iniettare nuova liquidità nelle casse delle proprie compagnie di navigazione, a cominciare da Hyundai Merchant Marine, che ha peraltro recentemente immesso nel mercato la più grande portacontainer mai realizzata.

«Data l’attuale, difficile, situazione, l’ultima cosa ci cui abbiamo bisogno oggi è quella di un Governo che entri a gamba tesa nel mercato, sovvenzionando i piani di espansione dei liner nazionali e creando così nuova capacità di stiva. Questi aiuti di stato falsano la concorrenza».

A prendere posizione nei confronti della Corea del Sud e del suo nuovo piano di investimenti è Jacob Clasen, direttore esecutivo di Danish Shipping, l’associazione che rappresenta l’industria armatoriale nazionale. Per Clasen «non è la prima volta che il Governo di Seul giunge a soccorrere le proprie compagnie, finanziando le attività di costruzione di nuovo naviglio di cui peraltro non c’è domanda di mercato».

Torna su