News

Nuovi accordi

Si rafforza l’alleanza tra 2M e ZIM

di Redazione Port News

La 2M alliance, composta da Maersk e MSC, e la compagnia israeliana ZIM uniscono le forze siglando un accordo di cooperazione strategica sui traffici transpacifici e su quelli tra l’Asia e il Mediterraneo.

Il vessel sharing agreement sarà operativo a partire da Marzo e consentirà alle tre compagnie di operare con sette portacontainer nell’ambito del servizio denominato Tp9 da Maersk e Maple da MSC, tre navi saranno della 2M e quattro della ZIM che ha battezzato il servizio col nome ZP9 (Kaohsiung – Xiamen – Yantian – Ningbo – Shanghai – Busan – Vancouver – Seattle – Yokohama – Busan – Kaohsiung).

Sono poi stati condivisi alcuni slot sul servizio denominato Tp8/Orient operato da Maersk e MSC e che ZIM ha denominato Zp8 (Xingang – Qingdao – Shanghai – Busan – Yokohama – Prince Rupert – Xingang).

Con riferimento ai collegamenti tra l’Asia e il Mediterraneo, ZIM acquisirà spazi di carico sui servizi di Maersk e MSC AE12/Phoenix e AE15/Tiger.

«L’intesa permetterà alle compagnie coinvolte di svolgere servizi più efficienti e veloci, con una migliore copertura geografica e una estensione nel numero dei porti toccati», ha dichiarato il Ceo di ZIM, Eli Glickman.

Non è la prima volta che le tre compagnie collaborano, la prima intesa strategica risale all’estate scorsa ed è relativa alla direttrice di traffico Asia-East Coast degli USA.

Torna su