News

Coronavirus e marittimi

Singapore, 4000 cambi di equipaggio

di Redazione Port News

Nonostante l’effetto della pandemia da Covid-19 sull’industria marittima abbia ampiamente limitato, se non bloccato, il cambio degli equipaggi a bordo delle navi, mettendo in taluni casi a repentaglio la salute di persone che si sono trovate così a lavorare oltre il periodo contrattuale predefinito, l’Autorità Marittima di Singapore è riuscita, in pieno periodo di crisi, ad avvicendare per il cambio di turno più di 4mila marittimi, coinvolgendo complessivamente dal 27 marzo a oggi 500 navi e 300 compagnie di navigazione.

A sottolineare il grande risultato raggiunto è stata la stessa Maritime and Port Authority of Singapore, in una nota stampa in cui ha messo in evidenza la grande collaborazione tra le Autorità locali e gli operatori locali.

“Essendo il principale porto dello Stato, abbiamo la responsabilità di assicurare che i cambi degli equipaggi vengano effettuati in tutta sicurezza nel duplice interesse del Paese e della Compagnia di navigazione coinvolta”, ha affermato il ceo dell’Autorità Portuale Quah Ley Hoon

“Non possiamo che essere soddisfatti dell’apprezzamento ricevuto sino ad oggi dai marittimi e dalle compagnie”.

Tags:
Torna su