News

J'accuse di Federlogistica

Strategie confuse sulle Infrastrutture

di Redazione Port News

«Sulla realizzazione delle infrastrutture strategiche si susseguono dichiarazioni confuse e contraddittorie e molti decreti attuativi sono fermi al palo». È senz’altro duro l’attacco che il presidente di Federlogistica Luigi Merlo muove al ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli. L’ex presidente della Port Authority di Genova affida a una nota stampa la presa di posizione della nuova associazione istituita da alcuni mesi in seno a Conftrasporto,  accusando in particolare il titolare del dicastero di piazzale di Porta Pia di non aver mai convocato il partenariato per la Logistica e i Trasporti, uno strumento istituito nella scorsa legislatura per trovare soluzioni condivise per lo sviluppo sostenibile del settore e salutato con favore da tutte le componenti.

«La mancata convocazione è un fatto grave, così come la mancata istituzione dei tavoli di lavoro sui singoli temi» aggiunge Merlo. «L’Italia sta registrando un pesantissimo ritardo rispetto agli altri Paesi europei sulla definizione delle politiche per lo ‘Spazio marittimo’, tanto ce un recente ordine del giorno presentato da parlamentari di maggioranza propone di sottrarre queste competenze al ministero dei Trasporti assegnandole a un sottosegretario alla presidenza del consiglio con delega al Mare. Insomma, non è più rinviabile un confronto aperto con le associazioni di categoria dove il Governo venga a chiarire le sue linee strategiche in tema di infrastrutture e portualità».

Torna su