News

Italia contro Bruxelles

Tasse ai porti, è muro contro muro

di Redazione

Il Governo ha deciso: con Bruxelles sarà muro contro muro. La vicenda della fiscalità delle Autorità di Sistema Portuale sarà risolta a carte bollate. L’Italia farà ricorso alla Corte di Giustizia. Lo ha annunciato la ministra dei Trasporti, Paola De Micheli, intervenendo in videoconferenza alla presentazione del dibattito pubblico sulla nuova diga del porto di Genova.

“Immaginiamo il prossimo decennio come quello del salto di qualità della portualità italiana nella competizione con i grandi porti del Nord e questa volontà del governo non è passato tanto in sordina in Europa – ha detto la De Micheli -. Non è un caso che siano arrivati segnali poco amichevoli, come la vicenda legata alla fiscalità delle Autorità portuali”.

Il 4 dicembre scorso, l’UE aveva sollecitato l’Italia ad abolire l’esenzione dall’imposta sul reddito delle società di cui godono le Autorità di Sistema Portuale. Dando a Roma 60 giorni di tempo dalla notifica in forma ufficiale della decisione per porre mano alla richiesta modifica normativa, che dovrebbe entrare in vigore al più tardi nel 2022.