News

1/5 dell'import nazionale passa da qui

Tianjin è l’hub cinese per il GNL

di Redazione Port News

TIANJIN è diventato il principal hub di destinazione per i carichi di Gas Naturale Liquefatto diretti in Cina. Nei primi cinque mesi dell’anno il porto ha accolto 1/5 delle spedizioni complessive.

A certificarlo è l’agenzia di stampa Xinhua, in una news in cui si sottolinea come lo scalo portuale cinese abbia fatto registrare su base annuale un aumento del 24,8% delle importazioni di GNL, a 4,97 milioni di tonnellate.

Le spedizioni dall’Austrialia, dalla Russia e dai membri dell’Association of Southeast Asian Nations (ASEAN) costituiscono da sole il 75,4% dell’import di GNL totalizzato dal porto.

Tianjin è considerato il porto di Pechino, distando dalla città proibita appena 130 km; movimenta container per 16 milioni di Teu all’anno e i suoi traffici merci ammontano complessivamente a 446 milioni di tonnellate. Nell’area portuale di 129 chilometri quadrati si movimentano cargo di ogni tipologia.

 

Tags:
Torna su