News

Domanda in crescita

Traffici TEU in ripresa, dazi permettendo

di Redazione

Domanda in crescita del +4,8% nei primi quattro mesi dell’anno, con volumi in aumento da 51,8 a 54,2 milioni di TEU. C’è aria di ripresa nel trasporto marittimo di container dopo un mese, quello di marzo, che aveva fatto segnare un decremento dei volumi del 2% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. A riportarlo è il sito della società di analisi Container Trade Statistics.

Aprile è risultato essere il winning month of the year: con un +6% e 13,8milioni di TEU movimentati lungo le principali rotte. La crescita non appare comunque uniforme a livello internazionale: se il mercato intra-asiatico sta facendo intravedere buoni risultati prestazionali, il trade Asia-Europa continua invece a essere debole.

Su questo scenario incombono peraltro le nuvole portate dalla politica commerciale avviata da Donald Trump, che quattro mesi or sono aveva annunciato dazi contro la Cina per un valore di 50 miliardi di dollari di importazioni (1.330 prodotti da assoggettare a tariffe del 25%). Nei giorni scorsi il presidente Usa ha minacciato una nuova bordata di extra-tributi, prendendo di mira beni importati fino a 450 miliardi di dollari.

Pechino non l’ha presa bene. L’export cinese verso gli USA rappresenta il 5% del traffico globale di container e alcuni analisti ipotizzano che i balzelli potrebbero arrivare a colpire il 7% di importazioni americane dalla Cina, lo 0,4% del global trade.

Torna su