News

Porto USA a prova di gigantismo navale

Un carico di speranze per Wilmington

di Redazione Port News

Big is better, anche in tempi di crisi. Ne sanno qualcosa gli operatori del porto di Wilmington, in North Carolina, che ieri hanno festeggiato l’arrivo della portacontainer più grande mai attraccata nel porto.

Con i suoi 13,154 TEU, la Hyundai Hope, di proprietà della compagnia di HMM, ha portato una ventata di speranze nello scalo portuale della east coast statunitense, che ha visto così premiare gli sforzi fatti negli anni passati per ammodernare infrastrutture ed equipment.

Il principale cambiamento è stato apportato a gennaio, quando la Duke Energy Corporation ha completato il progetto di alzare di 12 metri le linee elettriche che attraversano il Cape Fear River, favorendo così l’attraversamento del fiume da parte di navi alte più di 64 metri.

A giugno la locale Autorità portuale ha anche allargato il proprio bacino di rotazione, portando a 464 metri e permettendo così le manovre di navi portacontainer più grandi.

Con l’arrivo della Hyundai Hope è stato infine possibile testare le nuove neo-Panamax Cranes, acquistate mesi fa per attrarre le ULCS che oggi attraversano il canale di Panama.

Torna su