News

Nuovo terminal container

Venezia progetta il futuro

di Redazione Port News

Via libera al progetto esecutivo del primo stralcio del progetto del nuovo Terminal Container “on shore” nell’area ex  Montesyndial, di proprietà dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale.

Sia pure in un contesto difficile come quello che sta vivendo lo shipping a causa di una crisi senza precedenti, il porto di Venezia prova a pianificare il futuro.

La redazione del progetto preliminare è conclusa, così come pure la progettazione definitiva del I, II e III stralcio del terminal container. Il primo step prevede il banchinamento della sponda sud del canale industriale ovest all’interno dello scalo lagunare attraverso la realizzazione di una banchina lunga 610 metri, l’arretramento del filo di sponda di circa 35 metri e l’allestimento di un’area a terra, a servizio della stessa banchina, di 170 mila metri quadrati.

La spesa complessiva per questi interventi sarà di 10 milioni e 600 mila euro.

«Investiamo nel più grande e significativo lavoro di bonifica e recupero di aree dell’ex Petrolchimico per sviluppare il porto del futuro nelle aree Montesyndial – ha detto il presidente dell’AdSP, Pino Musolino –  stiamo lavorando per costruire il domani assieme, perché assieme usciremo da questa crisi. Più forti e, grazie ai giusti interventi, più resilienti e resistenti di prima»

Torna su